martedì 4 novembre 2014

Gli incompiuti dei miei viaggi - #sensomieiviaggi

Mi sono arrovellata per notti intere (mi vedete eh!) per cercare il bandolo della matassa.
Ed ecco qui il mio post dedicato all'Incompiuto dei miei Viaggi, tema proposto da Stefania del blog Mammaorsacuriosona per il mese di novembre nell'ambito dell'iniziativa Il Senso dei Miei Viaggi.

Non ci sono solo viaggi incompiuti. A dire il vero, si potrebbe dire che ogni viaggio è per sua definizione un incompiuto. Anche quando abbiamo compiuto tutto il percorso, seguito l'itinerario e completato tutto quello che avevamo in programma, c'è sempre qualcosa che si lascia indietro, perchè non abbiamo avuto il tempo, qualcosa ce l'ha impedito, siamo stati pigri, abbiamo fatto altre scelte. Perchè in verità, da ogni viaggio ne potrebbero nascere altri mille e a seguire il nostro istinto non si tornerebbe mai a casa....

Ci sono anche luoghi e monumenti incompiuti. Ed è di questi che vi parlerò nel corso del post.

Iniziando da un incompiuto per eccellenza: la Sagrada Familia di Barcellona. Un grande e famosissimo incompiuto, uno dei simboli della città, la tela di Penelope, un progetto geniale e insieme delirante, costosissimo, il cui lentissimo cantiere è ancora aperto.
Non so se la Sagrada Familia mi è piaciuta. Ci sono altre cose a Barcellona che ho apprezzato di più, però è innegabile che lasci il visitatore a bocca aperta.



Un altro grandioso monumento, rimasto a lungo incompiuto: la Frauenkirche di Dresda.
Nella foto ve la mostro com'è oggi, ricostruita grazie al volere degli abitanti della città, contornata da bellissimi palazzi e una splendida piazza.  L'avevo vista nel '95, ridotta in macerie, annerite e abbandonate al loro destino dopo il bombardamento da parte degli alleati nel 1945. 
Dell'intorno non mi ricordo granchè ma sono strasicura che non ci fosse quel bel quartiere che c'è adesso e che ci ha lasciato esterrefatti. Mi ricordo i Musei, l'Opera, l'Elba, ma tutto era ancora da ristrutturare e da far risorgere a nuovo splendore.




E infine non posso che citarvi un luogo antico (altrimenti che archeologa inside sarei?). Molto affascinante per posizione, per il luogo in se', per l'isola, per la storia, per tutti i popoli che ci sono passati: il tempio greco di Segesta in Sicilia.
Lo sapevate che non fu mai terminato? 
Quindi entra con tutti i titoli e squilli di tromba tra i nostri incompiuti! 


Il prossimo mese tocca a me, chissà cosa mi inventerò. Per ora vi lascio con questa mia interpretazione e sappiate che in questi posti ci tornerei immediatamente!!!

Seguiteci con l'hashtag  #sensomieiviaggi

9 commenti:

Luna Pizzafichiezighini ha detto...

guarda, io scelgo la seconda foto solo perchè a dresda sono stata da piccolissima e non me la ricordo nemmeno (che meraviglia quella chiesa)
per il resto: penso sempre che ci vorrebbero 3 o 4 vite per poter fare tutti i viaggi che si vorrebbe e tornare in tutti i posti che sono rimasti nel cuore.
bacioni buona giornata!

Alessandra ha detto...

Interessante e particolare il tuo modo di interpretare il tema. Anche per me i monumenti incompiuti hanno un grande fascino. Dresda mi colpì moltissimo quando la visitai nel lontano 1992 e la volontà di lasciarla in macerie doveva costituire un monito per l'inutile macello. Anche Segesta mi colpì molto per la sua imponenza ma anche per la sua incompiutezza. Ciao e buona giornata.

monica ha detto...

che bella interpretazione del tema ... brava Clara!
mi hai fatto venire in mente gli edifici di Palladio a Vicenza: ce n'è uno solo finito con lui in vita e vi abbiamo fatto pic-nic insieme :)

Chiara Pancaldi ha detto...

Davvero originale l'interpretazione del tema! Io non posso che dare il mio voto alla Sagrada Familia, secondo me il numero uno degli incompiuti!

Mamma Orsa Curiosona Stefania ha detto...

ciao Clara! Bellissima questa prospettiva! Ho appena scelto la mia foto preferita ˆ_ˆLa scoprirai domani insieme a tutte le altre! A presto!

Norma ha detto...

Pensavo di aver già commentato ...
Bellissime queste incompiute, mi piace come hai interpretato il tema.
Ciao
Norma

Antonella S. ha detto...

Anch'io avevo lasciato un commento che non vedo più...ho apprezzato molto i tuoi incompiuti, in particolare il tempio di Segesta.
A presto.
Antonella

Federica ha detto...

visitare l'interno della Sagrada Familia non è proprio economico, ma secondo me è una cosa che vale davvero la pena: se da fuori è bello, da dentro è incantevole!

acasadiclara ha detto...

Anche li' devo tornare!