domenica 16 novembre 2014

Viaggio in Danimarca - La lunga fila delle coccinelle di Skagen

Skagen è uno di quei posti che io chiamo "da fine del mondo". Dopo, infatti non c'è più nulla. Qui finisce il continente europeo...certo, a meno di fare il giro largo e proseguire in Scandinavia fino al circolo polare artico.

Comunque, qui finisce la Danimarca.
Qui volevamo arrivare.
A 1800 km da casa.


Sulla punta estrema, chiamata Grenen, si incontrano e si scontrano il Mare del Nord e il Mar Baltico. Come latitudine siamo più o meno all'altezza della Scozia e non ci meravigliamo, anche se è inizio agosto, di passare un pomeriggio chiusi in casa sotto una specie di tempesta, e di uscire appena fa bello con giacche e scarponi.


Il giorno che siamo andati a camminare a Grenen per raggiungere il punto dove si incontrano i due mari, c'era un vento da paura che tirava da est. Ci sono circa 2 km di passeggiata su una spiaggia di sabbia finissima. Quasi tutti si tolgono le scarpe e camminano sulla battigia, nonostante il cielo bigio e il mare freddino.
E' un luogo dal fascino incredibile.




Non c'è altro. Solo, vento, spiaggia, mare e piedi che camminano.
Vento perfetto, tra l'altro, per far volare gli aquiloni...





E poi, una sorpresa!

Coccinelle, coccinelle, e ancora coccinelle.



Incredibile.
A farci compagnia c'erano anche migliaia di coccinelle, arrivate lì nonsisacome. E' forse Grenen luogo di migrazione delle coccinelle? erano state trasportate lì dalla Svezia a causa del vento fortissimo? Era un evento di eccezionale importanza o cosa? 

Non lo sapremo mai.

Fatto sta che per tutti i 2 km di spiaggia abbiamo camminato seguendo la lunga fila delle coccinelle.
Tra l'altro, solo Franz e Paolo sembrano essersi accorti di questo fenomeno. Nessun altro nella fila infinita dei turisti presenti sembrava aver a cuore il fenomeno. 

Ci abbiamo lasciato il cuore.
A Grenen. E a tutte quelle coccinelle (qualcuna sarà finita un po' ammaccata sotto i passi dei turisti, qualcuna l'abbiamo salvata spostandola di qualche metro).

P.S. Non faceva caldo (eufemismo) ma i piedi nel Baltico li abbiamo messi lo stesso. E quando ci ricapita più?



7 commenti:

Chiara ha detto...

mi sono emozionata a vedere tutte quelle coccinelle...che poesia!! Che bella la natura!!! Mi commuovo!

Valentina M. ha detto...

Che bellezza *-* spiaggia e cocinelle *-*

acasadiclara ha detto...

Davvero, ci sono posti dove la natura e' potentissima. I miei figli avrebbero voluto portare tutte le coccinelle a casa. Mai viste così tante!!!!

acasadiclara ha detto...

Mancava solo un piccolo raggio di sole...argh

RobbyRoby ha detto...

che emozione vedere così tante coccinelle.

Federica ha detto...

avevo visto tantissimi anni fa al kilimangiaro un documentario sui due mari che si uniscono e mi è rimasto il desiderio di andarci! chi lo sa che...

Cluedo12 ha detto...

Ci sono andato stamattina con mia moglie e i miei bambini presto alle 9:00 per trovare pochissima gente.sole splendido e posto surreale.Le coccinelle non le ho viste...